Amministrazione

Ultime news

Tutta la città in festa per i benemeriti

«Persone e associazioni che, ciascuna nel proprio ambito, hanno giovato alla Città di Cantù, sia elevandone il prestigio, sia servendone con disinteressata dedizione le istituzioni, i singoli e la cittadinanza. Gli insigniti di oggi incarnano senza dubbio queste qualità». Così il sindaco Alice Galbiati, ha premiato, nel giorno della festa patronale di Sant'Apollonia, i nuovi cittadini benemeriti. Sono Gianni Corsolini, bandiera vivente del basket, la sezione di Cantù degli Alpini, il corpo di Polizia Locale e il Corpo Musicale "La Cattolica". Inoltre, sono stati conferiti due encomi alla memori di Lino Cappelletti e Tonino Frigerio, storici giocatori della Pallacanestro Cantù anni '50 e '60.

Per la banda "Cattolica", «vivaisti di futuri musicisti», il premio è stato ritirato dalla presidente Paola Frigerio (sono stati ricordati alcuni dei suoi predecessori: Giancarlo Baragiola, Lorenzo Rigamonti, Giancarlo Montorfano). Nel suo intervento, la presidente ha ricordato come la banda abbia unito «generazioni di canturini che si alternano, anziani fianco a fianco con i più giovani, da oltre 40 anni diretti dal maestro Mario Gerosa».

La Cattolica in posa con la pergamena

Commoventi le consegne degli encomi a Lino Cappelletti (ritirato dal figlio Pier Andrea) e a Tonino Frigerio (ritirato dalla vedova Anna Parotelli) e anche i riconoscimenti a Gianni Corsolini e ad altre due associazioni che da sempre aiutano in ogni modo la città di Cantù, quali la Polizia Locale e il gruppo Alpini, cui la "Cattolica" ha voluto dedicare il loro famoso inno. Tra i presenti anche Agostino Frigerio, padre di Paola, di 96 anni: oltre a essere l'alpino più anziano, è un ex componente della banda "Brianzola".

Articolo tratto dal quotidiano "La Provincia" in edicola il giorno 10/02/2019.

Un successo il concerto su Hollywood

Successo del 32° concerto di S.Apollonia della banda "Cattolica", diretta dal maestro Mario Gerosa, dedicato a Hollywood e alle musiche da film. «Una serata magica» ha sottolineato nel suo intervento il sindaco Alice Galbiati, che ha ricordato come sia stata accolta molto favorevolmente la proposta di benemerenza civica per il Corpo Musicale cittadino, che ha raggiunto il traguardo dei 110 anni di vita.

La Cattolica sul palco del Fumagalli

Oltre 400 persone sono state accolte al teatro Fumagalli, gremito in ogni ordine di posto, per ascoltare i brani proposti, tratti da celebri colonne sonore di altrettanti film: da "Il mago di Oz, diretto da Victor Fleming nel 1939 al più recente "Avatar" di James Cameron del 2009. Ha condotto la serata con la solita verve la presidente della banda Paola Frigerio, che ha poi dato come di consueto la parola alle autorità per i saluti di fine concerto. Tra queste il prevosto di Cantù don Fidelmo Xodo, che ha paragonato la presenza della banda canturina in città ad «autentica acqua fresca».

La Cattolica tra i benemeriti di Cantù

All'unanimità, il consiglio comunale di Cantù ha confermato i nomi dei quattro nuovi cittadini benemeriti di Cantù: oltre a un nome storico del basket come Gianni Corsolini, ci sono ben tre associazioni: la polizia locale, il gruppo Alpini e anche il Corpo Musicale "La Cattolica".

Il Corpo Musicale La Cattolica in un recente concerto di Santa Apollonia

I quattro nuovi benemeriti cittadini sono: per il settore sportivo Giovanni (detto Gianni) Corsolini, dirigente, imprenditore, giornalista, allenatore di pallacanestro, presidente di Lega e membro della Basket Hall of Fame. Per il settore sociale il gruppo Alpini di Cantù, fondato nel 1923 e oggi guidato da Settimo Moro, sempre presente nell'orgranizzazione di eventi e nell'assistenza durante le manifestazioni cittadine. Per il settore istituzionale il corpo di polizia locale, nel 150° anniversario di fondazione. Per il settore culturale il comune ha voluto conferire questo importante riconoscimento alla nostra banda, presieduta da Paola Frigerio e diretta da oltre 40 anni dal maestro Mario Gerosa.

Raggiante di gioia la nostra presidente, cui il sindaco in persona Alice Galbiati aveva personalmente comunicato tempo fa la decisione del consiglio comunale. Le benemerenze, come da prassi ormai consolidata, verranno consegnate in una cerimonia ufficiale che si terrà il giorno della festa patronale di Santa Apollonia, domenica 9 febbraio.

Concerto di S.Apollonia 2020

Il Corpo Musicale "La Cattolica", per il 32° concerto di Santa Apollonia, propone alla città di Cantù come consuetudine un concerto "a tema". Quest'anno sono state scelte musiche tratte da film i cui titoli sono nella top 100 della classifica stilata dalle Star di Hollywood e pubblicata dalla rivista Hollywood Reporter. Dopo un'accurata ricerca tra le case editrici nazionali ed internazionali di brani per banda, presenteremo un programma che comprende colonne sonore di film che vanno dall'inizio del secolo scorso ad oggi.

Passeremo dalle musiche di grandi saghe come "Il Signore degli Anelli" e "Il Padrino" alle atmosfere spensierate di film per ragazzi come "Up" e "Il mago di Oz", fino ad arrivare all'azione e all'avventura di "Avatar", "Il cavaliere oscuro" e la fantascienza di "Incontri ravvicinati del terzo tipo". Non mancherà inoltre un medley delle colonne sonore più famose come Indiana Jones, Jurassic Park, E.T. e tanti altri ancora. Emozioni e divertimento assicurato per grandi e piccini, vi aspettiamo!

sabato 8 febbraio, ore 21:00
Teatro "Fumagalli", via S.Giuseppe 9 Cantù - ingresso libero
dirige il maestro Mario Gerosa

Con il patrocinio del comune di Cantù. Si ringrazia inoltre lo sponsor Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù.

 

Il saluto delle bande ai canturini

Piazza Garibaldi presa letteralmente d'assalto dai cittadini in occasione dell'Epifania: la mattina del 6 gennaio scorso una discreta folla si è assiepata ad ascoltare gli auguri delle bande alla città. La manifestazione è iniziata con un certo anticipo rispetto al programma ufficiale. Il Corpo Musicale "La Cattolica" infatti, fresco di benemerenza civica, è arrivato alle 10:45 e tanto così per riscaldarsi ha iniziato a suonare alcune marce, sotto l'attenta direzione del maestro Mario Gerosa. Sempre in anticipo è giunta anche la banda "Giuseppe Verdi" di Vighizzolo, guidata dal capobanda Tiziano Colombo, che si è esibita nel suo repertorio. Infine è arrivata anche la "Brianzola", una delle bande più antiche della provincia lariana nota ai canturini con il nome di "Cùdega", guidata dal suo giovane maestro Matteo Castelli.

Le tre bande schierate in piazza Garibaldi

I tre corpi musicali che si sono esibiti hanno la bellezza di quattro secoli di vita, quattrocento anni di note, di passioni ma anche di qualche antico contrasto, al punto che in città ancora si dice: "La Cùdega, ul Ranscètt e la Banda di Vendètt", che sarebbe poi la terza nata nel 1910: la "Cattolica" appunto. L'assessore alla cultura Isabella Girgi ha portato il saluto e l'augurio di buon 2020 da parte dell'amministrazione comunale. Subito dopo le tre bande "mischiate" hanno sfilato suonando lungo via Matteotti e via Cavour per raggiungere il giardino di Villa Calvi dove, all'interno della Casa di Babbo Natale, si è svolto il tradizionale brindisi.